© 2020 MINDART - info@mindart.it
logomindart

ALLE RADICI
Mostra diffusa di Alfio Bonanno

Milo, 2019 - 2021

 

Il progetto artistico "Alle Radici" nasce da una volontà condivisa di riconoscere a Milo, il luogo che gli ha dato i natali, il lavoro del Maestro Alfio Bonanno, esponente internazionale del movimento Arte e Natura, e la sua straordinaria personalità, in un modo che non fosse solo transitorio ma che potesse concretizzarsi come esperienza partecipata. Pertanto l'idea di una mostra diffusa, un percorso artistico/naturalistico che si snoda presso alcune prestigiose cantine milesi, partners del progetto e entusiaste sostenitrici: Barone di Villagrande, Azienda Benanti, Eredi Di Maio, I Vigneri-Aeris, Azienda Maugeri e Tenute di Nuna, luoghi di intenso fascino, caratterizzate ciascuna da peculiarità importanti.
In residenza artistica a Milo, presso ciascuna di queste aziende, nei vigneti o in altri spazi adeguatamente scelti, il Maestro Alfio Bonanno, come consuetudine del suo lavoro, ha già iniziato, a Novembre, realizzare le prime due istallazioni site specific, utilizzando i materiali locali. Il progetto, destinato a concludersi in due anni, è il riconoscimento della comunità milese al Maestro Alfio Bonanno e al contempo un suo ritorno alle radici, nel generoso dono di lasciarne altre, forti, a cui ancorarsi nella presa di consapevolezza del valore del territorio specifico e, in senso lato, del nostro pianeta bisognoso di riscatto. È infatti importante tanto quanto sentita la componente sociale nel lavoro di Bonanno: non solo nell’interazione con gli abitanti del luogo e con chi lo collabora nella realizzazione delle istallazioni, che ne diventa custode e depositario, ma nel rapporto con l’ambiente, cercando di colmare attraverso il Bello e l’Arte quel divario tra uomo e Natura, nel tentativo speranzoso di ricongiungerci ad essa.

FotodiSteffenJensen
mappasistemata

Foto di Steffen Jensen

Alfio Bonanno

Nasce a Milo nel 1947. Nei primi anni ’50, la sua famiglia emigra in Australia, dove studia pittura. Tornato in Sicilia nel 1965, passa sei anni a lavorare a Roma prima di stabilirsi sull’isola di Langeland, in Danimarca, nel 1975.

Un pioniere dell’arte sperimentale ed esponente europeo della Land Art, Alfio Bonanno da trentacinque anni crea installazioni site specific e sculture su grande scala da inserire in selezionati ambienti naturali.

La simbiosi tra l’arte, la natura e l’ecologia è un aspetto importante del suo lavoro, assieme al suo ruolo di artista, consulente e docente. Nel 1985, la sua Installazione dell’Anno del Suono presso il Museo Miró a Barcellona, in Spagna, in collaborazione con il compositore danese Gunner Møller Pedersen, gli valse la reputazione di vero innovatore nell’arte ambientale.

Nel 1990, è l’ideatore e primo presidente del Centro Internazionale per l’Arte e la Natura "Tickon Tranekær" sull’isola danese di Langeland. Nel 2000, L.R. Jensen e T.K. Madsen, con il supporto dell’Istituto Cinematografico Danese e il Laboratorio Video danese, producono Frammenti di una Vita, un film documentario su Alfio Bonanno e il suo lavoro. Nel 2005, riceve il Premio “Amico dell’Albero” della Hydro Texaco. Nel giugno del 2006, Alfio Bonanno riceve l’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana dalle mani del Presidente della Repubblica Italiana, Carlo Azeglio Ciampi. 

 

Clicca sulle aziende partners per saperne di più

Barone-di-Villagrande
ivigneri
tenutedinuna
benanti
maug
logoErediDiMaio
Come creare un sito web con FlazioCreare un sito web